Sandwich de thon, aubergine confite et sarrasin
VEUVE CLICQUOT ROSÉ

Sandwich di tonno, confit di melanzana e grano saraceno

By Jean Imbert
Jean Imbert, rinomato Chef, personalità ispiratrice e amico della Maison, ha creato una proposta gourmet e generosa da condividere, immaginata per abbinare le note fruttate dello Champagne Rosé Veuve Clicquot.

PROVA LA RICETTA

Ingredienti

  • 2 baguette di grano saraceno
  • 200 g di filetto di tonno rosso
  • Sale, pepe da macinare
  • Olio di vinaccioli
  • Confit di melanzana
  • 2 melanzane, 5 spicchi d'aglio con la buccia
  • 4 rametti di timo 1 Cucchiaio di senape "fine et forte" (macinatura sottile, sapore deciso)
  • 1 Cucchiaio di senape "graine de Meaux" (senape all'antica), olio d'oliva
  • Sale, pepe da macinare
  • 50 g di germogli di barbabietola
  • 50 g di germogli di spinaci
Instructions
Lavare le melanzane, tagliarle a fette spesse di 2 cm, cuocerle 4/5 minuti per lato in olio d'oliva e adagiarle poi su di un colino.
Preriscaldare il forno a 180 °C, prendere una teglia da forno, stendere le fette di melanzane precotte, aggiungere l'aglio con la buccia appena schiacciato, i rametti di timo e coprire il tutto con un foglio di carta alluminio. Infornare per un quarto d'ora abbondante. Una volta che sono ben cotte, sminuzzarle con un coltello e mescolarle insieme ai due tipi di senape. Aggiustare il condimento con sale e pepe macinato.

Tagliare il filetto di tonno in pezzi lunghi 10 cm e larghi 3 cm, salarlo abbondantemente. In una padella antiaderente riscaldare l'olio e una volta che è molto caldo saltare velocemente entrambi i lati del tonno evitando di cuocerlo troppo. Farlo sgocciolare su carta assorbente (tipo scottex). Lavare i germogli e farli asciugare bene.

Assemblaggio: tagliare le baguette a metà e aprirle. Ricoprire il pane con il caviale di melanzane. Tagliare pezzi di tonno e disporli sul caviale di melanzane, finire con i germogli. Condire con fiore di sale e pepe macinato.

Scoprire

Jean Imbert

Eletto Chef dell'Anno nel 2019 dalla rivista GQ e inserito nella classifica di Vanity Fair dei 50 francesi più influenti al mondo, lo chef Jean Imbert si è diplomato alla Paul Bocuse School. È l'iconico vincitore del programma televisivo Top Chef nel 2012. Oggi Jean Imbert è a capo del ristorante Mamie par Jean Imbert, BB, La Case à St Barth, Swan Miami e Les Bols de Jean. Chef impegnato e sostenitore della cucina salutare, i suoi valori sono alla base della sua passione per il gusto e la cucina. Il suo impegno lo ha anche ispirato a scrivere un libro in omaggio alle ricette della nonna, "Merci Mamie", che è un successo commerciale e il suo terzo libro dopo "Cuisine intime" e "Utile!", incentrato sull'eco-responsabilità, una causa che sta particolarmente a cuore allo chef.

A casa di mia nonna, se non ne mangi tre porzioni vuol dire che non ti piace