IL TERROIR DELLA CHAMPAGNE

La regione dello Champagne è l'unica al mondo in cui si produce questo vino

UNA DENOMINAZIONE PROTETTA

Lo Champagne proviene esclusivamente dalla regione Champagne.

I metodi di produzione sono soggetti a regolamentazioni severe.

Il rendimento per ettaro è limitato.

Lo Champagne rappresenta il 10% della produzione mondiale di vino frizzante.

UN CLIMA OCEANICO DI TRANSIZIONE

Temperature miti (10°C come media annuale)

Esposizione solare ridotta, compensata da una morfologia collinare del terreno.

Precipitazioni regolari ma moderate.

Apporta freschezza ai grappoli.

UN SOTTOSUOLO GESSOSO

Eccezionale sul piano geologico.

Un substrato povero da cui la vigna trae forza e vigore

Regolazione naturale del calore e dell'umidità

È responsabile delle note minerali dello Champagne

LA REGIONE CHAMPAGNE, UN MOSAICO DI 280000 PARTICELLE

  • 3 VARIETA' DI CRU
  • 3 VARIEDADES DE UVAS
côte des bar troyes châlons-en- champagne reims bar-sur-aube vitry-le-françois montgueux bar-sur-seine les riceys cramant avize vertus sézanne oger saint-thierry bouzy louvois v esle marne épernay verzenay verzy mareuil-sur-aŸ avenay val d’or villedommange ardre laon sézanne château- thierry paris soissons charleville- mézières metz
  • La montagne
    de reims
  • La vallée
    de la marne
  • La côte
    des blancs
  • La côte
    des bar
  • 3 VARIETA' DI CRU
  • GRANDS CRUS 13%
  • PREMIERS CRUS 17%
  • ALTRI CRU 70%
  • 3 VARIEDADES DE UVAS
  • PINOT NOIR 38%
  • PINOT MEUNIER 32%
  • CHARDONNAY 30%

IL VIGNETO VEUVE CLICQUOT

Un vigneto di qualità, suddiviso nei migliori Cru della regione Champagne

La nostra Maison possiede attualmente uno dei vigneti più importanti della regione, sia per superficie che per qualità. I 390 ettari sono suddivisi in 12 dei 17 Gran Cru e in 20 dei 44 Premier Cru che costituiscono l'intera regione dello Champagne.
Un patrimonio eccezionale costruito nel corso dei secoli a partire dalle prime particelle e dai primi appezzamenti impiantati dal fondatore e poi ampliati per mano dei vari dirigenti di Veuve Clicquot.
Un patrimonio che vanta soprattutto l'impronta di Madame Clicquot.

L'86% delle vigne della Maison è classificato come
Grand o Premier Cru
Questi ultimi costituiscono solo un terzo della superficie totale delle vigne della regione vinicola dello Champagne. L'impianto dei vigneti è stabilito per le singole particelle in funzione del terreno, del clima e dell'esposizione. Il vigneto Veuve Clicquot è costituito per il 47% da Chardonnay, per il 36% da Pinot Noir e per il 17% da Pinot Meunier. Le vigne della Maison sono posizionate, lungo i dolci pendii collinari, per beneficiare dello spessore ridotto del terreno e della migliore esposizione solare. Sin dalle origini, Veuve Clicquot ha tessuto solide relazioni con i viticoltori della Champagne. In quanto produttori di uve e di vini bianchi, apportano alla Maison una fornitura costante e di qualità.

Veuve Clicquot - We are Clicquot

WE ARE CLICQUOT

Episodio #4 : Christian Renard, Direttore dei vigneti
Episodio #4 : Christian Renard, Direttore dei vigneti

Christian Renard gestisce i nostri vigneti dal 1982, una responsabilità carica di sfide. Tra l'imprevedibilità del tempo, l'evoluzione della vite e la semplice organizzazione di una grande squadra, una cosa è certa: ogni anno è diverso. È necessario adeguarsi ed adattarsi a ogni cambiamento al fine di migliorare la produzione dello Champagne Veuve Clicquot, mantenendo una tradizione secolare. Scoprite la storia di Christian.

Scopri altri episodi sul nostro canale Youtube Scopri altri episodi

COME PRODURRE LE UVE MIGLIORI

1

VITICOLTORI COMPETENTI

Oltre un centinaio tra viticoltori e viticoltrici sono responsabili dei diversi lavori viticoli manuali e alcuni anche della conduzione dei trattori.
Svariate decine di stagionali vengono in aiuto per i compiti manuali e oltre mille vendemmiatori sono reclutati per raccogliere i grappoli, frutto di un intero anno di lavoro.

2

UN ECCELLENTE TERROIR

Dolcemente adagiato sui fianchi delle colline, il vigneto Veuve Clicquot gode di un'esposizione ottimale ai raggi solari.
Le aree sono delimitate, nell'ambito della denominazione di origine controllata e sulla base di criteri qualitativi: esposizione, pendenza, suolo e sottosuolo.
Un clima settentrionale espone le vigne alle variazioni climatiche (quali gelate invernali e primaverili, cascola dei fiori e impallinamento, grandine) ma con assenza di piovosità eccessiva e temperature elevate e con fine estati e autunni miti.

3

PIANTE ADATTATE

Le piante sono selezionate per una produzione moderata e qualitativa. Sono inoltre selezionate con l'intento di garantire una miscela armoniosa tra le tre varietà (Chardonnay, Pinot Noir, Pinot Meunier) e i diversi terroir del vigneto.

UN IMPEGNO DI LUNGA DATA IN FAVORE DELLA CONSERVAZIONE DEL NOSTRO TERROIR

OBIETTIVI ECOLOGICI

0% di erbicidi da qui al 2020.

Riduzione massima di prodotti fitosanitari.

100% di viticoltura sostenibile

PIONIERI NELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

2002

Prima valutazione dell'impronta di carbonio

2004

certificazione ISO 14001

2014

certificazione Viticoltura sostenibile nella Champagne.

Concimazione azotata del terreno 100% biologica.

60% delle superfici coltivate da Veuve Clicquot non presentano erbicidi.

Tecnica di inerbimento tra i filari delle vigne per il 99% delle particelle.

IL CICLO DELLA VIGNA

  • Octobre

  • Novembre

  • Dicembre

  • Gennaio

  • Febbraio

  • Marzo

  • Aprile

  • Maggio

  • Giugno

  • Luglio

  • Agosto

  • Settembre

La vendemmia
1

UN MONITORAGGIO COSTANTE

Potatura, legatura, lavori agricoli, cura del terreno, protezione dalle malattie... la vigna richiede tempo e attenzione. Una vigna ha una vita media di circa 40 anni e a seconda dell'età spesso variano anche i trattamenti richiesti.
Un ettaro di vigna richiede dalle 380 alle 420 ore di lavoro annuale, vendemmia esclusa, che è un compito intenso e delicato.
Un ceppo di vite ha una vita media di circa 40 anni e a seconda dell'età spesso variano anche i trattamenti richiesti.
Nel corso dell'anno i lavori sono eseguiti nell'ambito di una viticoltura sostenibile e rispettosa del terreno, dell'ambiente e degli equilibri naturali, senza dimenticare la salute e la sicurezza dei lavoratori.

2

LA PROTEZIONE DELLA VIGNA

La protezione della vigna contro le malattie e gli insetti è indispensabile per preservare la vita della plantula, la qualità del fogliame per una corretta fotosintesi e l'integrità dei grappoli.
Il protocollo esige una programmazione sostenibile degli interventi, in termini numerici e di scelta delle date, così come di selezione delle procedure nell'ambito di una viticoltura sostenibile.

3

LA PREPARAZIONE E CONSERVAZIONE E DEL TERRENO

La preparazione del terreno permette di garantire un nutrimento equilibrato di suolo e piante, di evitare la grande concorrenza delle malerbe e di combattere l'erosione.
In Veuve Clicquot, il nutrimento del suolo avviene nel rispetto degli standard ecologici, grazie a concimi azotati al 100% biologici.
Il contenimento delle piante infestanti si effettua tramite la tosatura interfilare dei sottofilari inerbiti, oltre al diserbamento sempre più meccanizzato, senza ricorso a erbicidi, su oltre la metà delle vigne.