Burger Menu Bottle
CONDIVIDI

Didier Mariotti è l'undicesimo
Chef de Caves di Veuve Clicquot

Madame Clicquot era una donna audace. Quando il marito morì, nel 1805, prese le redini dell'azienda a soli 27 anni d'età.

Era un'imprenditrice esigente, costantemente alla ricerca della massima qualità. La prima nel suo genere e una visionaria per quanto concerneva il carattere straordinario dei suoi vini in termini di vinificazione, assemblaggio e gusto. Sapeva di dover produrre invariabilmente champagne di alta qualità. Quindi perfezionò l'arte dell'invecchiamento e della selezione dei vigneti. 

Oggi, l'undicesimo Chef de Caves di Veuve Clicquot, Didier Mariotti, è fermamente deciso a proseguire questa visione.

Spetta a lui preservare il savoire faire e l'inimitabile stile della Maison, proteggendo il suo tesoro fatto di vini di riserva e cantine, tracciando la rotta per il futuro di Veuve Clicquot, progettando e creando iconici cuvée con l'emblematica varietà d'uva tipica della Maison: il Pinot Nero.

"Sono fiero di entrare a far parte di un Maison così storica e di perpetuare oltre due secoli di savoire faire su cuvées iconici come La Grande Dame, facendo mio il motto di Madame Clicquot, "Una sola qualità, la migliore"" - Didier Mariotti.
Rimani aggiornato su Veuve Clicquot iscrivendoti alla nostra newsletter.

Articoli correlati

Ricetta speciale di fine anno: BROCOLI ROMESCO – @ISSYCROKER Alla fine del pasto, Issy Croker ama passare dal vino a qualcosa di più fruttato, come lo champagne Veuve Clicquot Rosé, che si abbina perfettamente alla sua torta di fichi arrostiti, da gustare calda con una quenelle di panna per raggiungere in dolcezza.

Ricetta speciale per le Feste di fine anno - Charles Compagnon Per Charles Compagnon, lo champagne è molto più che un semplice vino da aperitivo. Per illustrare la sua versatilità, ha scelto di associare l'intensità minerale dello champagne Yellow Label di Veuve Clicquot alla ricchezza della burrata, la leggera dolcezza della zucca hokkaido grigliata e la croccantezza dei semi di zucca tostati. Un modo semplice e raffinato di degustare lo champagne nel corso di una cena o di un pranzo.

LA GRANDE DAME, UN DONO COME NESSUN ALTRO Più di uno champagne, La Grande Dame è davvero un dono in ogni senso del termine.

LA GRANDE DAME PRENDE POSTO A TAVOLA Un'annata eccezionale per momenti eccezionali.